lunedì 30 aprile 2007

Storie di ordinaria follia

Domenica 29 aprile 2007
Ore: dalle 2:15 alle 2:30 del mattino

Come il solito i pub e locali a Cork chiudono alle 2. In quel momento tutti si riversano nelle strade. Ormai sono abituato a vedere ciò che succede da quel momento in poi, tuttavia sabato sera sono rimasto davvero basito da ciò che ho visto nel giro di 15 minuti percorrendo all'incirca 500 metri (non penso siano di più) della via principale di Cork andando verso casa.

Uscita dallo Scotts e solito ritrovo con amici vari per 2 chiacchere e poi partire ognuno verso la propria abitazione. In questo tragitto ho visto:

  1. ragazza che cammina 2 metri davanti a me che stramazza al suolo dopo essere... scivolata; ci voleva poco per capire che non era sobria; raccolta da terra dai 2 amichetti che erano con lei;
  2. ragazzo che, durante un diverbio con un connazionale, prende una bottiglia e la spacca sul muretto vicino; per fortuna un terzo stava provvedendo a derimere la questione;
  3. ragazza che da un momento all'altro perde i sensi; per fortuna con lei c'erano 3-4 amici che hanno cercato inizialmente di sorreggerla, ma quando hanno visto che non era cosciente hanno provveduto a chiamare i soccorsi; suppongo fosse coma etilico da come si è sviluppata la situazione, o qualcosa del genere;
  4. agglomerato di circa 30 ragazzi chiassosi e vocianti (come ogni irlandese che si rispetti!); inizialmente ho pensato ad una mega-rissa in stile stadio, ma alla fine sembrava non fosse ancora degenrata la situazione; poliziotti che vigilavano a poca distanza;
  5. volgo lo sguardo sulla strada e vedo una pattuglia della Garda (polizia) sulla cui viene sbattuto un ragazzo da 2 poliziotti; altri 2 escono dall'auto... a poca distanza delle ragazze aiutano una loro amica ad alzarsi dall'asfalto: niente di grave sembra;
Non è che non abbia mai visto queste cose, ma la concentrazione di eventi quella sera è stata impressionante. E chissàquanti altri non ho visto!
A tutti quelli che vengono in visita a Cork consiglio sempre di visitare la città dopo le 2 di notte durante il weekend, si vedono cose che, almeno io, non ho mai visto in vita mia. Ma ciò che mi sconvolge di più è il numero di ragazzi davvero ubriachi che si aggirano per la città... fuori misura. Per fortuna qui sono soliti prendere il taxi anche per andare a fare la spesa, così almeno evitano di fare danni in macchina.

Slainte!


PS: per approfondire sulla cultura irlandese: qui
PPS: il Pigi è ancora vivo, solo un po' occupato col lavoro!

4 commenti:

topgun ha detto...

Ciao!

ti segnalo questo post in tema alcol:

http://gensuke.blogspot.com/2007/04/perche-perche.html

MB ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
MB ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
MB ha detto...

Ciao Alessandro!

Se ti ricordi ci eravamo sentiti per telefono a Cork quando entrambe eravamo da poco arrivati in Irlanda..
Io sono quel ragazzo che ha un blog dedicato ai fumetti e tempo fa, poco prima che partissimo, ti avevo consigliato un libro sugli usi e costumi del popolo irlandese..

Alla fine da Cork me ne sono andato, in quanto ho realizzato, piuttosto velocemente, che lo stile di vita e le abitudini locali (che tu ben descrivi in questo post) non mi erano congeniali..
Personalmente trovo che il "drunk show" che si presenta dalle 2 di notte in poi possa essere "pittoresco" i primi tempi, ma dopo un pò, la mancanza di varietà e di fantasia nello scegliere i divertimenti stanchi..
divertimenti che significano quasi esclusivamente bere al pub....fumare e.....bere al pub!

So bene che non sia d'appertutto così..ma per quanto mi riguarda, non sono riuscito a trovare alternativa..^_^

Ti saluto ora e ti auguro tanta fortuna in Irlanda, paese comunque affascinante che mi ha insegnato molto e fatto maturare altrettanto..

Ciao!!! :)