martedì 30 gennaio 2007

Training Day


Dopo più di un mese alla Apple si sono finalmente accorti di non potere fare a meno di me (coem operaio), così oggi sono recato in sede per la giornata dedicata all'addestramento.
La giornata è iniziata alle 8:30 con la proiezione di 2 spot riguardanti iPod e iMac, giusto per caricare i nuovi assunti e renderli parte di un successo.
Per tagliare corto vi basti sapere che sono rimasto dalle 8:30 fino alle 12:30 ad ascoltare (ovviamente in inglese) gente che parlava di quanto fosse bella la Apple, del contratto, dei benefit che esso comporta, sicurezza, per finire con il corso "Come sollevare una scatola senza spaccarsi la schiena".
A questo punto ero abbastanza spossato... ascoltare inglese mi stanca tantissimo!
Per fortuna mi è venuta in aiuto la pausa pranzo, nella quale ho potuto rifocillarmi con una super baguette, come sanno farle qui, pagata a peso!
Il pomeriggio è stato dedicato all'addestramento tecnico, così, dopo un'altra belal chiacchierata del responsabile di turno, mi sono ritrovato ancor più stanco.
Mentre tutti i miei compari venivano mandati presto a casa io e altri 3 abbiamo cominciato il training effettivo, lavoricchiando per un paio d'ore. Il ruolo assegnatomi è fondamentale: devo fare partire il programma di test dell iMac prima di essere imballato.
Lascerei perdere la parte tecnica, a favore di quelal folkloristica. Infatti ho già 2 nuovi amichetti. Il primo è Ivar dall'Estonia (mi mancava in effetti)... è simpatico, ma parla tantissimo e dopo la giornata ad ascoltare non avevo proprio voglia di starlo a sentire, così in autobus le mie risposte si sono limitate a "Yea...", risatina di circostanza, "Yea...".
L'altro amichetto è James, tipico irlandese se non fosse per il metro e 90 di altezza. Con lui ho pranzato, cioè io mi sono pappato la super-baguette e lui si è bevuto una Coca. Comunque, quando ha capito che non può parlare con me come se fossi un corkiano, abbiamo iniziato una bellissima conversazione imperniata sul calcio, dall'Italia campione del mondo nel 1930 al calcio inglese per finire con la sua delusione per la pochezza del campionato irlandese e della sudditanza dal calcio inglese. Il ragazzotto mi ha già prenotato per andare a vedere una partita del Cork non appena comincerà il campionato... eh sì, qui il campionato di calcio parte a marzo e finisce a dicembre, per non sovrapporsi troppo al ben più seguito calcio inglese... poretti!
Comunque il rosso ha dato il meglio quando, durante il training tecnico, indicandomi l'unica ragazza presente in sala mi ha confidato:"Tcetce belisimo!". Da scompisciarsi! Chi non la capisce si metta i sottotitoli.
Bene, per ora è tutto... comincerò a lavorare giovedì. 3 giorni la settimana, 12 ore al giorno. Vedremo quanto resisterò!

6 commenti:

jackie ha detto...

Minchia ma ti hanno gia detto che devi farti 12 ore al giorno *__*
Be complimenti cmq x il primo giorno.
W le tcetcee!!

TopGun ha detto...

Grande Ale.

tienici aggiornati!!!

Devi essere soddisfatto. va che poi una mela al giorno toglie il medico di torno(la dovevo dire questa minchiata).

Buon Lavoro!

pigi81 ha detto...

In Bocca al lupo Adib!
e sta attento a non frequentar brutte compagnie!pigi

szabo ha detto...

training da fogo! be dai per tre giorni a settimana, ha visto una cosa nuova james

Anonimo ha detto...

quanto ti pagano?

veronandrea ha detto...

Mitico manalandrino!!! era ora che si accorgessero dell'importanza che hai per il gruppo della mela!!