mercoledì 22 novembre 2006

Emozioni da Irish Pub

Prima di tutto... si legge "pob", non "pab".
Ieri sera è stat aappunto una classica serata-pub. Io e luca, presi da una crisi da astinenza da calcio, soprattutto italiano, abbiamo deciso di andare alla ricerca di qualche partita di Champions in uno dei mille pub di Cork. Banalmente ci siamo recati presso il più grande (almeno penso) pub della città, l'Old Oak (vecchia quercia), dove ovviamente il calcio italiano non sanno nemmeno cos'è e venivano proposte 3 partite: Real-Lione, Arsenal-Amburgo e Celtic-Man United.
Non è stato difficile scegliere, i francesi sempre meglio evitarli, in caso di vittoria avrebbero riempito la sala di boria transalpina, Arsenal-Amburgo non presentava particolari spunti di interesse, per cui ci siamo piazzati sotto ad una delle televisioni che proponevano lo scontro molto sentito tra gli scozzesi del Celtic e gli inglesi del Manchester United, qui comunemente chiamato ManU (meniù).
La partita ha fatto abbastanza schifo, con un Celtic votato all'italico catenaccio e il Manchester sterile come non mai. Tuttavia il gol del Celtic a 10 minuti dal termine ha finalmente acceso un po' la partita. Un aiuto è stato dato dall'arbitro che ha concesso pochi minuti dopo un rigore molto dubbio al Manchester che quindi aveva la possibilità di portare a casa un punticino. Però il portierino del Celtic non è scarso, almeno non quando l'attaccante Saha e ha abilmente parato il tiro.
Vi racconto tutto questo perchè la prima emozione della serata è stata vedere l'esultanza per nulla velata degli irlandesi per la sconfitta del ManU, infatti, come spiegatomi dal caro Luca, gli Irlandesi odiano così tanto gli Inglesi che arrivano perfino a tifare per una squadra scozzese!
Durante la partita ho ricevuto un text (gli sms qua si chiamano così) da Lavigna, la ragazza con cui siamo andati a Cobh, che ci invitava in un altro pub per ascoltare musica irlandese. Arrivati là ci siamo accomodati e sono subito stato colto dalla seconda emozione della serata. Dietro di me sentivo un accento diverso dal solito per cui mi sono messo ad ascoltare meglio ed ho subito colto che il gruppo di persone in questione non era irlandese, bensì proveniente dagli US. Riconoscere la provenienza di un anglofono è una soddisfazione unica, che per altro avevo già provato guardando una puntata dei Simpson in lingua originale, anche se quelal volta a ruoli invertiti.
Ebbene, dopo pochi minuti sono subito stato colto dalla terza emozione della serata: ascoltare musica irlandese in un pub irlandese, atmosfera cupa, illuminata solo da alcune candele. Fantastico!

2 commenti:

TopGun ha detto...

Che figata Manaland.
una serata veramente bella!!!

antonio ha detto...

IT'S FOCKIN FREEZIN!!!