lunedì 23 ottobre 2006

Curiosità e differenze (1)

Sono a Cork da non molto, ma ho già potuto osservare un bel po’ di cose curiose e diverse rispetto all’Italia e ho pensato di parlarvene, così avrete modo di conoscere qualcosa che probabilmente le guide turistiche non dicono.

Corvi: nelle nostre città ci sono i piccioni, qui hanno i corvi, almeno così credo. In pratica sono degli uccelloni, neri come la pece, ben più grandi di un innoquo piccione. In realtà non arrecano alcun disturbo, però mi incutono un certo timore quando cammino per la strada e me ne vedo svolazzare uno sopra… foto

Lavandini: i lavandini sono un incubo! Innanzitutto hanno 2 rubinetti diversi per l’acqua fredda e calda, così risulta quasi impossibile lavarsi la faccia con l’acqua tiepida, causando uno shock di prima mattina. Non ho ancora capito l’utilità di questa configurazione, tanto più che invece nelle docce c’è un aggeggio elettrico (foto) che ha proprio il compito di regolare la temperatura e la potenza del getto d’acqua… perché non può essere così anche per i lavandini? Bah… Volendo pure accettare questa scomodità, riesce impossibile accettare le dimensioni di questi lavandini: foto1 foto2. Ditemi voi cosa riesce a fare uno in quella pozzanghera! Inoltre… provate voi a lavare i piatti là dentro, una faticaccia!!

Acqua: parlando di lavandini si finisce direttamente a parlare di acqua… ebbene qui non si paga. Sì, non c’è la bolletta dell’acqua, tantomeno alcuna politica di contenimento dei consumi idrici. E perché dovrebbe esserci visto che piove tantissimo?

Corrente: per compensare il risparmio sull’acqua, la bolletta della corrente elettrica è sempre salata visto che ogni cosa va a corrente: fornello, frigo, lavatrice, lavastoviglie, asciugatrice (indispensabile!), rubinetto della doccia… Particolare è anche il modo in cui sono organizzati i pali della corrente che si trovano per strada (foto1 foto2 foto3).

Case: da quello che ho potuto vedere, in città sono pressochè tutte uguali (foto1,foto2,foto3,foto4,foto5), tranne che per i colori, che rendono le vie molto pittoresche e piacevoli. Ma secondo voi perché sono così colorate? Mi hanno raccontato che le dipingono una diversa dall’altra perché così quando tornano da una serata al pub, riescono a riconoscere la propria, senza pericolo di capitare a casa del vicino, oppure di lottare strenuamente con la serratura che non si apre.

Abbigliamento: la maggior parte delle persone (soprattutto giovani e donne) va in giro in tuta, anche all’Università. Sinceramente non so come mai lo facciano, anche perché le temperature cominciano ad essere freschine e un bel paio di jeans riparerebbe certamente di più dal vento. Comunque gli autoctoni sembrano essere immuni al freddo: non è raro vedere gente in maniche corte mentre io indosso t-shirt, felpa e giubbino. Durante le sere del weekend le cose peggiorano e si vedono scorrazzare i giro per la città signorine con mini-gonna e canottiera, mentre io ho freddo con l’abbigliamento sopre descritto. Avranno il paraflù incorporato?

Per ora termino qui, ma a breve troverete la continuazione!

7 commenti:

jackie ha detto...

Ma che schifezza è quella roba dei pali della corrente?? ci vuole un ing elettrico.. vengo su in irlanda! =)
Certo pero' che sono fantasiosi per il colore delle case.. un po meno per il gusto!

jackie ha detto...

Dimenticavo.. giusto per la cronaca si è laureato il bko oggi!

szabo ha detto...

In effetti i pali della luce co dice anche jackie sono dei migliori ma non è che gli costerà il legno. Ma sono strani per il fatto delle case però incuriosicono per alcuni aspetti.Chissà cos'altro scoprirai, ciao

TopGun ha detto...

Ciao Manaland.

allora sui pali della luce ti posso dire che secondo me sono così perchè oltre ad avere la funzione di illuminare fungono anche da tralicci.

da noi in Italia parecchi di quei cavi considerati un obrobio probabilmente sono stati interrati per questo non si vedono.

le case invece sono così perchè essendo tutte noiosamente uguali l'unico modo per renderle un attimino piùpersonali e gradevoli era dipingerle.

lo stesso vale per le porte in stile che sono colorate propio per renderle meno noiose visto che sono tutte uguali
di porte si è parlato quì se ti interessa:
http://www.irlandando.it/forum/showthread.php?t=1401&page=6&highlight=porte

Sul lavandino bhe credo che loro capelli e viso se li lavano in doccia e il lavandino lo usano solo per le mani, e i piatti magari usano solo la lavastoviglia chi sa.
certo al di là del lavandino in se.....è un dramma avere o acqua che ti ustiona o acqua che ti congela.

Continua così che il Blog è veramente interessante!!!

Anonimo ha detto...

Nel Blog dell'ajace ci sentiamo tristi perchè vediamo di rado commenti del nostro Ole Ciao Ole contattaci!!!!!!!!!!!!!

Burgio ha detto...

Ciao Ole!!! Come va? Non aggiorni più? Xò dal commento che hai lasciato sul nostro blog sembra che ti vada molto bene visto che sei circondato da belle ragazze poco vestite....cavolo vengo subito da te!! Ciao ciao bello e stammi bene!
Oleee Ole Ole Oleeee androooo androooo

Anonimo ha detto...

Ciao ma che bello!
sai che sono stata 3 mesi vicino a Cork io l'anno scorso?A bandon......
L irlanda e' rimasta nel mio cuore...ciao licia