martedì 1 agosto 2006

Il mio progetto

Sono Manaland, ho 25 anni e da pochi mesi mi sono laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni.
Ho subito trovato lavoro, ma dopo poco tempo ho capito che non sono ancora pronto per fermarmi, sono un essere in movimento e non è ancora il momento di adagiarmi sugli allori, soprattutto dopo il percorso che ho seguito negli ultimi 2 anni e che mi ha portato a cambiare profondamente.
Per cui eccomi qui, deciso a mollare tutto (quel poco che ho...) e intraprendere un'avventura che per me rappresenta un vero e proprio salto nel buio, trasferirmi in Irlanda con lo scopo di migliorare il mio scarso inglese scolastico e in un secondo tempo trovare un lavoro attinente ai miei studi.
Sono consapevole che non sarà per nulla facile, soprattutto all'inizio, ma è proprio questo a spingermi a farlo! Voglio una volta per tutte confrontarmi con me stesso, con le mie capacità, per capire quali sono realmente le mie potenzialità.
Finora ho vissuto con il grandissimo appoggio dei miei genitori... è ora di dire BASTA!
Purtroppo prima di partire devo aspettare di svolgere le ultime prove dell'Esame di Stato che saranno a fine settembre, per cui prevedo di partire ad ottobre, appena possibile.
Nel frattempo ho la possibilità di organizzarmi un po' e capire come vivacchiare i primi tempi, ho già cominciato a conoscere virtualmente amici che hanno deciso di prendere la mia stessa strada, saranno un appoggio non indifferente nel momenti più duri, ma insieme ce la faremo.

4 commenti:

quasigoal ha detto...

oh perbacco, mi approprio a scrocco di uno spazio
nel blog come già ho fatto nella mia carriera di blogger...eh eh eh
in Irlanda ci vado prima io insomma, mi fai fare la cavia è?!
molto simile la mia situazione, sono bassanese e una laurea in comunicazione audiovisiva e multimediale da spiegare al mondo.
stay e starò tuned!
cia cia

stepp ha detto...

ehilà!!!
sono approdata qui grazie alla tua mail...
mi sa che le motivazioni che ci spingono a trasferirci là possono sembrare le stesse... ho bisogno di tagliare un po' il cordone ombelicale che lega mia mamma a me (si si, mia mamma a me, e non me a lei... è una cosa strana, ne sono consapevole...) e poi perchè qui ci sono ben poche cose che trovo stimolanti e il mio cervello si sta fossilizzando...

sperando di diventare compagni di casa, magari un lussuosissimo attico in grafton street, ti lascio, ma continuerò a leggerti...

Manaland ha detto...

beh... il lussuosissimo attico mi attira molto!! :D

Anonimo ha detto...

Ciao Ale, non ti ho mai chiamato Ale ma mi va di farlo.Trovo che sia una scelta molto coraggiosa e che stimo.E' il momento per farlo, per fare il grande salto.Il futuro è tutto tuo...vagli incontro come sai fare tu e vedrai che non avrai problemi.
Intanto attenderò qui come un cane fedele le tue Irish news.
Ciao!