sabato 16 giugno 2007

London

Innanzitutto ringrazio qualche vicino dei casa di Matteo che mi sta generosamente offrendo la connessione wireless. Passo rapidamente a raccontarvi gli ultimi 2 giorni.

Venerdì: giornata Lost.Sono un appassionato di Lost, ma non è a questo che mi riferisco, bensì alla mia giornata di ieri in cui ho vagato da solo per Londra in quanto Matteo era al lavoro.
La giornata è iniziata con l'obiettivo di andare a vedere lo stadio del Chelsea, a 2 fermate di Tube dalla casa di Matteo... mi sono perso alla ricerca dello stadio (a 3 minuti dalla metro) e ho vagato per Fulham-Chelsea. Comunque dopo più di mezzora l'ho trovato!
In seguito ho deciso di andare a fare visita al mio barbiere di fiducia per farmi dare una bella spuntatina all'ormai folta chioma. Anche in questo caso mi sono ritrovato disperso, stavolta per Soho. Purtroppo non riuscivo a trovare la mia piazzetta di riferimento. Comunque il mio girovagare non è stato vano in quanto ho scoperto che in zona c'è una specie di Little-Amsterdam, qualche viette popolate solo da locali e videoteche hard con donzelel che tentano di addescare avventori dalla strada. Anche in questo caso alla fine sono riuscito a raggiungere la mia meta. Il taglio è stato particolarmente piacevole in quanto la barbiera era una dolce sud-coreana con cui ho intavolato una piacevolissima conversazione sugli italiani e le mamme! In seguito ho deciso di dedicare il pomeriggio per la visita del British Museum, prendendomi tutto il tempo necessario. In effetti le sale sono davvero molte, disposte su più piani, così ben presto mi sono ritrovato perso per la terza volta della giornata! Dopo circa 1 ora e mezza sono stato sopraffatto dalla stanchezza e così ho deciso di impegnarmi per trovare l'uscita di quell'inticato labirinto costellato da statue romane, greche, egizie, assire... grazie a Dio ce l'ho fatta in un tempo non esagerato!

Sabato: giornata tranquilla in compagnia di Matteo che mi ha portato in giro. Di sicuro avere come guida una bitante della città è un gran vantaggio. Nel pomeriggio abbiamo incontrato un'altra amica che vive a Londra: Valeria. E' stato davvero un piacere rivederla!

Oggi era prevista una gitarella a Greenwich, ma il meteo non è dalla nostra parte, così probabilmente ci dirigeremo in zona Camden.

1 commento:

jackie ha detto...

E bravo Ale!! dai che appena arrivi a vr facciamo una bella uscita con burgio e il bogo!!