lunedì 2 aprile 2007

London calling

Eccomi! In effetti tardo nel raccontarvi i miei giorni londinesi, ma potrete capire che ieri è stata una giornata difficile e oggi sono tornato al lavoro. Comunque non mi va che i lettori si sentano trascurati, così eccomi qui a raccontarvi.
Innanzitutto c'è da dire che il viaggetto è stato preparato in 3 giorni, domenica prenotato il volo e martedì l'alloggio, con la prima esigenza di mantenere il più basso possibile di budget necessario. Quindi partenza giovedì sera alla volta di Stansted. Atterrati ci aspetta la lunga camminata fino all'uscita dall'aeroporto, non prima però di aver superato il lungo e difficile controllo passaporti, introdotto da una folla impressionante in attesa. Il caso ha voluto che una simpatica hostess facesse deviare i passeggeri giunti dall'Irlanda per un passaggio segreto che permetteva di saltare il noioso controllo. Sto ancora pensando al motivo di tutto ciò, comunque l'importante è risparmiarsi la rottura!
Senza troppe difficiltà si trova il bus per arrivare alla Victoria Station, da cui il nostro alloggio distava 5 minuti a piedi. Un'ora e 30 minuti circa di viaggio. A notte inoltrata ci si mette a dormire, consapevoli che il giorno seguente sarebbe stato provante. Giornata di venerdì dedicata al più classico turismo londinese: Big Ben, Westminster, London Eye, Buckingham Palace, Soho, Picadilly Circus e non so che altro perchè non ricordo. Una cosa la ricordo benissimo però: gorando per Soho non ho potuto non approfittare dell'offertona:"Taglio capelli - Qualsiasi stile - Uomo e donna - 5 Sterline"!
Per tutto il resto per fortuna ci sono le foto che testimoniano per me! In serata sono riuscito ad incontrare il primo dei due amici che avevo in programma di vedere: Matteo, collega di università trasferitosi a Londra da ormai qualche mese. Come mi aspettavo ha proposto una cenetta interessante e al tempo stesso economica in un ristorantino Thai: tutto ottimo e spesa contenuta! Prima di tornare a dormire giretto notturno lungo il Tamigi che mi ha permesso di fare la foto qui di fianco... a mio modesto parere molto bella!! Il secondo giorno vedeva in programma un giretto di prima mattina (per quanto possibile) a Portobello Road, come anche consigliato la sera prima da Matteo. Giusto prima di Portobello Road c'è un negozietto interessante in cui ho rischiato il collasso! Oltre a mille altri aggeggi vengono venduti anche i pupazzetti dei puffi che avevo da piccolo. E fin qui tutto ok, a parte un po' di nostalgia. Il fatto è che poi ho voluto pure sapere a quanto li vendessero: diciamo tra le 20 e le 40 sterline... per chi non lo sa 1 sterlina vale all'incirca 1 €uro e mezzo... ho subito pensato "Chissà dove la mamma ha messo i miei??". Beh.. indagherò. Comunque dopo 5 minuti trascorsi nella folla di Portobello, colpiti dalla bellissima giornata, abbiamo deciso di fiondarci a fare un giro nei vicinissimi Kensington Gardens e Hyde Park. Non ce ne siamo pentiti affatto! Lo scoiattolo può confermare. Incredibile pensare che a 1 minuto dal traffico caotico ci possano essere dei parchi così belli. Il pomeriggio è stato poi dedicato ad un giretto ancora per Soho e nei dintorni di Picadilly Circus, fin oa quando non è arrivata oradi incontrarci con l'altra amica: Valeria, con cui è stato possibile aggiornarsi sugli ultimi gossip del paese davanti ad un buon caffè. Poi giretto per negozietti e saluti e baci. Serata tranquilla con incontro con un'amica di Laura che sta finendo l'Erasmus a Birmingham. Poi ritorno all'ostello per recuperare i bagagli: l'aereo di ritorno sarebbe stato l'indomani mattina molto presto, quindi abbiamo pensato di risparmiare una notte di pernottamento trascorrendola un po' per Londra e un po' in aeroporto. E così è stato, scoprendo che non eravamo assolutamente in pochi ad avere pensato lo stesso! Ecco, diciamo che questo è tutto o quasi. Ora non resta che tornarci un'altra dozzina di volte per finire di vedere quello che mi sono perso! Adesso chiudo e vado a dormire che domani si lavora di nuovo e devo ancora recuperare le ore di sonno perse sabato notte!

Per le foto di Londra cliccate qui.
Per le nuove foto nella categoria "Dal cielo" cliccate qui.

5 commenti:

Lorenzino ha detto...

che bella londra, è sempre bellissimo tornare, bravo manalando.
Ho fatto anch'io una volta una notte a stansted ed è stato quasi difficile dormire da tanta gente che c'era, è senz'altro l'ostello piu grande della zona :-D
I voli UK/Irlanda sono considerati nazionali, per quello non vi hanno controllato il passaporto.
Cmq fammi sapere la prox volta che vai a dublino che ti dico dove c'è il barbiere a 5 euro :-))

antonio ha detto...

Lorenzo smettila co sti barbieri lituani!!! e' lo stesso che volevi consigliare a me??

Cmq bella londra, almeno dalle foto, e' vergognoso che una persona del mio calibro (35mm) non ci sia ancora stata
rimediero' presto; bella manaland =)

Saluti
-Il Direttore

TopGun ha detto...

Grande Ale.

non ti fidare dei barbieri consigliati dal Caimano.
forte la foto vicino al cartello.

da qualche parte nei miei bookmark c'è un sito che raccoglie i posto dove dormire un pò così come nell'aeroporto di stansted (o come si scrive).
a me non piace tantissimo ma quando si stà fra amici magari ci stà.

Belle foto!!!
vicino al rotellone panoramico in un film di James Bond (pirl brosnan) c'è una porticina appena scesi dal ponte che porta al covo segreto degli 007.
piccola chicca :p

Comunque sei un grande. ciao!

p.s. suggerimento...non è meglio settare in modo tale che i commenti non si aprano in un pop up o in un altra finestra ma in quella principale come da Nightolo??

Manaland ha detto...

Il mio barbiere londinese era spagnoleggiante... tanto che ha cominciato a parlarmi in spangolo!
Per fortuna che ultimamente un po' lo mastico, per cui non mi sono fatto sorprendere... ah... secondo me era pure un po' gayeggiante ^_^

Riguardo i commenti... bah, a me pareva più comodo il pop-up... dovrò indire un referendum!

Lorenzino ha detto...

pop up!