giovedì 31 agosto 2006

31/08 Blog Day 2006

Blog Day 2006
31/08: si scrivano una affianco all'altra le cifre che compongono tale data, ci si armi di un po' di fantasia e si provi a interleggere la parola "blog". Sono stati sufficienti questi pochi ingredienti per fare del 31 Agosto il cosiddetto "Blog day", una sorta di autocelebrazione che la blogosfera dedica a se stessa nella sua complessità.
La partecipazione al Blog Day consiste nella condivisione di alcuni link con l'aggiunta di piccole regole per amalgamare l'iniziativa, con un tag, su Technorati. Così il sito ufficiale: «il BlogDay è iniziato con la convinzione che i blogger dovrebbero avere un giorno da dedicare a conoscere altri blogger, di altri paesi o aree di interesse. Quel giorno i blogger li raccomanderanno ai loro visitatori. Durante il BlogDay ogni blogger posterà una raccomandazione di 5 nuovi blog. Quel giorno tutti i lettori di blog si troveranno a navigare e scoprire nuovi, sconosciuti blog.
Non sono da molto nel mondo dei blog, per cui non ho molti blog da segnalare (oltre ai miei che potete trovare qui di lato ;) )

barby lucedistelle: beh, in questo periodo sono concentrato sul mio Salto nel Buio per cui apprezzo molto i blog di italiani che raccontano la loro avventura irlandese. Questo è di una ragazza.

Doblin3: simile al precedente, ma tenuto da un ragazzo, per cui probabilmente vi si trovano cose leggermente diverse. Da consultare i blog linkati, ne vale la pena!

Quinta's weblog: il sottotitolo dice "Sostieni la Neutralità della Rete! Post quasi quotidiani su reti e diritto d'autore (spero, non dogmatici)". E' un blog interessante su cui si trovano interessanti spunti inerenti il mondo tecnologico.

TED Blog: sono un ingegnere in fondo e lo si vede: "Ideas that matter in Technology Entertinment & Design". Vi si trovano molte notizie e video-interviste che riguardano appunto il mondo della tecnologia.

Cronache di Raul: blog conosciuto poco fa, ma che mi affascina molto. Un italiano che vive a Nassau, Bahamas, per lavoro. Wow...

Spero possano piacere anche a voi. Salutandovi ringrazio il buon Tonino, che spesso mi tiene aggiornato sul mondo Internet!! :)

Technorati Tags: , , , , , , , , ,

4 commenti:

stepp ha detto...

ciao! sono tornata pochi giorni fa dall'irlanda per il viaggetto on the road con mamma per farle vedere i posti che amo...

ho visto i tuoi dubbi dublino-cork... a me cork ha fatto schifo! sono arrivata il sabato e sono partita la domenica e ho fatto in tempo a girarla ben bene... non c'è verde, è un casino per il traffico, almeno, lungo il fiume non hai idea di che traffico ci sia, esteticamente lontano dal centro è triste... e tutto quanto possa esserci di brutto aggiungilo tu... ^_____^

dublino è diventata anche lei caotica da 3 anni a questa parte ma ha sempre il suo fascino...

bom, questo è ciò che penso poi vedi te... magari avrai sentito mille persone entusiaste di cork quindi ignorami ^____^


io alla fine ho deciso di ritardare la partenza... ho trovato la facoltà di scienze del turismo a como e ho deciso che mi trasferirò a como a studiare... andare in irlanda con il mio fantastico diploma di liceo artistico non mi porterà sicuramente a niente...

MB Mattia Bianucci ha detto...

Hey Manaland!
E' un piacere trovare il tuo blog tramite il forum Altra Irlanda.
Leggendo quello che scrivi mi sembra di osservare la mia esatta situazione attuale: voglia di cambiare aria ("break away"), finalizzare la conoscenza dell'inglese e in generale ricominciare da zero e farcela da soli, in termini fumettistici "tavola bianca" :).
Ogni giorno che passa sono sempre più convinto che la scelta di partire sia la cosa migliore, essendo coscienti in modo disilluso di tutti i pro e i contro a cui si dovrà far fronte.
Io ho 23 anni e vivo in una città (Alessandria) che ormai mi ha stancato e sono quasi certo che tra ottobre e novembre volerò verso Cork proprio per farcela da solo, completare l'inglese e trovare stimoli nuovi.
Per quanto riguarda la città da scegliere, nel mio caso ho optato su Cork in quanto preferisco le città di modeste dimensioni e possibilmente "vivibili" oltre al fatto che ho già un cotatto sul posto.
Riguardo l'inglese e l'accento: da molte fonti ho avuto la conferma che il tipo di inglese parlato a Cork sia il più veloce (in termini di parlata) e arduo da apprendere di tutta l'Isola, se si ha un modesto livello di conoscenza e che i corkoniani siano tutti ottimi ventriloqui! :)
Personalmente trovo che l'inglese di Cork sia molto più comprensibile di certi accenti US o dello stesso scozzese (mai visto Braveheart o Trainspotting?).
Se ti va, vai a farti un pò "l'orecchio" sintonizzandoti su queste due radio: http://www.96fm.ie/ che trasmette da Cork
http://www.fm104.ie/ da Dublino
e compara i due accenti.
Piacere di essere incappato nel tuo blog, presto potremmo incrociarci da qualche parte in Irlanda, a presto!

Manaland ha detto...

@ stepp:
ti ringrazio per il tuo parere, uno in più non fa certo male!!

@ mb:
spero potremo incontrarci nei prossimi mesi, ovviamente non in Italia!
Ti ringrazio per i link alle radio, saranno molto utili!!

ஜღBaRbYღஜ ha detto...

ciao Manaland, grazie per gli auguri e grazie per avermi inserita nel tuo blog =)
hai deciso quando atterrare nella verde isola???